Un tuffo nel gusto, croccante e profumato fuori, morbido e goloso dentro: il toast perfetto deve essere così. Oggi ti spieghiamo passo per passo come aggiungere un livello di “croccantezza” in più al tuo toast, magari in occasione di un aperitivo, una colazione salata o un brunch. Faremo un toast in carrozza: puoi impiegare questa ricetta anche per una cena veloce, abbinato all’insalata, o se sei un toast addicted che cerca sempre una scusa nuova per gustarlo. C’è sempre un buon motivo per mordere un toast, ma non esistono scuse perchè il suo ripieno non sia di qualità.

Toast in carrozza

Un tuffo nel gusto, croccante e profumato fuori, morbido e goloso dentro: il toast perfetto deve essere così. Oggi ti spieghiamo passo per passo come aggiungere un livello di “croccantezza” in più al tuo toast, magari in occasione di un aperitivo, una colazione salata o un brunch. Faremo un toast in carrozza: puoi impiegare questa ricetta anche per una cena veloce, abbinato all’insalata, o se sei un toast addicted che cerca sempre una scusa nuova per gustarlo. C’è sempre un buon motivo per mordere un toast, ma non esistono scuse perchè il suo ripieno non sia di qualità. 
Scegli sempre prosciutto di Alta Qualità e formaggio o mozzarella, non latticini di scarsa qualità o agglomerati. E poi puoi sbizzarrirti: diventa un pranzo fuori casa, una tartina sfiziosa. Nella versione toast in carrozza puoi assaporarlo anche per una colazione salata super veloce, senza rinunciare al gusto. Per raddoppiare la croccantezza oggi ti spieghiamo come fare il toast in carrozza: è una ricetta facile e anche antispreco, perchè per impanare il toast puoi utilizzare il pane vecchio che hai avanzato, grattugiandolo. 
Oppure diventa una ricetta gourmet, se utilizzi prodotti speciali per la panatura. In questa ricetta ad esempio lo chef Stefano de Gregorio ha utilizzato il pane panko, che non è altro che il pangrattato giapponese. Solo che a differenza del pangrattato normale questo è più leggero e bianco. Alla consistenza in mano sembrano dei candidi fiocchi leggerissimi: conferiscono alle fritture una croccantezza e doratura molto particolari. Procediamo quindi a preparare il nostro toast in carrozza, per una colazione salata, un brunch, aperitivo, o per quando semplicemente si ha voglia di qualcosa di speciale.
Chef Stefano de Gregorio

Ingredienti

  • 2 uova
  • 1 ciotolina di pane panko o pangrattato
  • qb sale
  • 1 maxi toast Amoretti prosciutto e formaggio

Istruzioni

  • Sbatti le uova in una ciotola con un pizzico di sale
  • Taglia a metà il toast in obliquo, in modo da creare due triangoli, tipo tramezzini 
  • Tuffa i mezzi toast nella ciotola con l’uovo e poi in quella del pangrattato
  • Per una crosta più croccante e spessa, puoi ripetere due volte l’operazione
  • Porta a temperatura abbondante olio di semi in una padella. Quando è bello caldo, tuffa nell’olio i triangolini di toast impanati, uno alla volta, e lasciali cuocere finché non sono belli dorati.
  • Toglili dalla padella aiutandoti con una schiumarola. 
  • Mettili su un piatto, aggiusta di sale, servi ben caldo

Note

NOTA BENE: non bucare mai il toast durante la cottura: il ripieno finirà per uscire e l’olio per entrare, rendendo il toast “vuoto” e unto.
Condividi