Se con la primavera arriva improvvisa la voglia di stare nella natura, con l’autunno quella voglia non se ne va e tra castagnate, gite per ammirare il foliage e vendemmia, ecco perchè abbiamo bisogno più che mai di pensare al pranzo al sacco: idee per portarsi a spasso uno snack gustoso e invitante. Il momento del pranzo è più che mai importante quando si passano le giornate all’aria aperta: sport, movimento, camminate, biciclettate, dobbiamo assolutamente ricaricarci con qualcosa di buono e nutriente. Il pranzo al sacco è divertente da fare anche in compagnia, ma perchè sia tutto perfetto ci vogliono i prodotti giusti e un’organizzazione perfetta.

Leggi anche:

Tante idee per la merenda per grandi e piccini

Colazione salata: cosa mangiare per ripartire con energia

Road trip: tutto quello di cui hai bisogno per un viaggio indimenticabile

Come organizzare il pranzo al sacco: idee per essere pronti a tutto

apericena

La parola chiave per organizzare un pranzo al sacco è preparazione. Prepararsi con anticipo è il segreto per rendere il momento del pranzo piacevole e rilassante per tutti. Cercate innanzitutto di fare sempre porzioni individuali: usate dei sacchettini per i surgelati con la chiusura ermetica, oppure dei contenitori di plastica. In questo modo si eviteranno inutili avanzi (ma qui trovate qualche idea per riciclarli) e non ci sarà bisogno di posate per porzionare le pietanze. Se non avete tempo di cucinare, sono perfetti i Togli La Voglia Amoretti: snack completi già confezionati che contengono tutto l’occorrente per un pranzetto perfetto. E non c’è bisogno di frigorifero perchè possono stare a temperatura ambiente fino a 4 ore.

Cozy è la parola chiave, fate sentire tutti coccolati

È autunno, il clima non è di certo quello soleggiato e caldo di primavera ed estate, quindi bisogna pensare bene a come far sentire tutti a proprio agio mentre mangiano all’aperto. Portate delle tovaglie per allestire il pranzo, o semplicemente per sedervi in modo da non bagnarvi nell’erba o raffreddarvi sulle panchine. Fate il pieno di plaid, sono sempre utili. E non dimenticatevi dei thermos con delle bevande calde: tè, caffè, tisane. Servono sempre per riscaldare l’atmosfera. I thermos sono perfetti anche per trasportare zuppe e vellutate. Per evitare di portare le posate, potete servire le zuppe calde nelle tazze. Provate una vellutata di zucca calda e avvolgente, e al posto dei crostini aggiungete dei tocchetti di panciotti Amoretti scaldati in padella. Magari al cotto e formaggio, oppure speck e brie. Daranno un tocco molto sofisticato alla zucca.

Per i più piccoli: dolci e focaccine

Organizzando un pranzo al sacco ci vuole qualche idea anche per i più piccoli. Se, con le dovute eccezioni, i bambini non sono particolarmente attratti dalle vellutate, per quanto deliziose, danno il loro meglio con gli snack pratici e golosi da tenere in mano mentre si gioca a nascondino, o si corre in mezzo alle foglie. Le focaccine Amoretti sono perfette per i bambini che non si fermano mai e la gamma di farciture è ricchissima: cotto e fontal, salame rustico, crudo e mozzarella. Per i piccoli, ma anche per gli adulti golosi, preparare anche qualche dolcetto per rendere la pausa irresistibile. Un bicchiere di cioccolata calda pronta da versare a cui aggiungere dei mini marshmallow, oppure portate dello yogurt a cui aggiungere frutta di stagione. Se siete in vena di stare dietro ai fornelli, perchè non preparare dei muffin alle carote?

Condividi