Nascono nuove ricette delle piadine Amoretti Cibi d’Autore, un grande classico che non stanca mai. Grazie ai consigli dello chef Roberto Conti abbiamo introdotto ingredienti e studiato diversi abbinamenti per creare varietà sempre nuove della specialità romagnola più famosa al mondo. 

La piadina romagnola

Buonissima sia calda che fredda, la piadina Amoretti Cibi d’Autore è perfetta da consumare in qualsiasi momento: un pranzo frugale, uno spuntino veloce, un pranzo al sacco per una gita fuori porta o un finger food in un aperitivo a buffet

L’impasto delle piadine romagnole Amoretti Cibi d’Autore è sempre lo stesso e può essere preparato solo con determinati ingredienti: farina, acqua, sale, grasso (strutto, burro o olio) ed eventualmente lievito. La piadina romagnola è infatti un prodotto tutelato dal marchio IGP e per essere definita tale deve rispettare un disciplinare di produzione ben preciso. Una volta amalgamato, l’impasto viene steso a mano e cotto tradizionalmente su una teglia di terracotta chiamata “testo”. 

Ciò che può cambiare, e che ci permette di creare varietà di piadine sempre nuove, sono gli ingredienti che compongono la farcitura. Le piadine possono essere personalizzate davvero con qualsiasi cosa: formaggi, salumi, verdure cotte e crude, pesce e salse di qualsiasi tipo. 

Per scoprire di più leggete anche La storia della piadina romagnola, prodotto simbolo della Romagna.

nuove-piadine-amoretti-cibi-d-autore

Le nuove piadine farcite Amoretti Cibi d’Autore

Le piadine della nuova gamma di prodotti Amoretti Cibi d’Autore nascono in collaborazione con Roberto Conti, chef del RC Resort a Mortara. Grazie alla sua esperienza maturata in ristoranti prestigiosi al fianco di chef di fama internazionale, Chef Conti ha migliorato le ricette, la selezione degli ingredienti e la loro combinazione, rendendole ancora più gustose e digeribili. 

Le nuove referenze delle piadine classiche sono tre:

  • Piadina crudo e formaggio. L’intramontabile abbinamento di cui non ci si stanca e che fa sempre contenti gli amanti del prosciutto crudo
  • Cotto e formaggio. Un altro grande classico per gli habitué della tradizione.
  • Speck del Trentino e formaggio Brie. Per gli amanti della montagna e dei sapori decisi e saporiti. Il binomio che unisce Speck e Brie non poteva assolutamente mancare tra le farciture delle nostre piadine.

Oltre alle tre piadine classiche, la gamma Amoretti cibi d’Autore è completata dalle tre piadine hot press, cioè pressate a caldo e buonissime da gustare anche fredde. Queste ultime sono: la piadina hot press cotto e crema di carciofi, la piadina hot press speck, scamorza e crema di funghi e la piadina hot press con crudo e mozzarella. Scoprite qui altre ricette per piadine farcite

Grazie al nuovo packaging 100% riciclabile e alla conservazione in atmosfera modificata, potrete gustare una piadina come appena fatta.

Come servire le piadine ripiene

Per servire le piadine non dovrete far altro che toglierle dalla confezione. Le piadine Amoretti Cibi d’Autore sono infatti pronte al consumo e ottime sia gustate a temperatura ambiente che leggermente riscaldate. 

Potete scaldarle qualche minuto in padella o in forno o in padella; non perdono le loro qualità aromatiche né nutritive. A questo punto servite le piadine riminesi intere, tagliate a metà o a quadretti. Potete anche arrotolarle su loro stesse e creare dei piccoli involtini da servire in aperitivi o buffet.

Acquistate i prodotti Amoretti Cibi d’Autore e godetevi la vostra piadina romagnola preferita. 

Scoprite tutte le referenze della nuova gamma Amoretti Cibi d’Autore:

Condividi