Sicura, nutriente, buona, genuina: la pausa pranzo durante la Fase 2 dopo il lockdown deve fare i conti con una parziale ripresa e nuovi bisogni. I prodotti già pronti, ma con materie prime di estrema qualità e trasparenza, diventano alleati ideali per la ripresa al lavoro.

Molti locali e ristoranti sono ancora chiusi. Certo, ci sono delivery o take away, ma i minuti sono contati a volte. Ecco perchè avere qualcosa di già pronto, preparato in atmosfera controllata con i più alti standard di sicurezza è un grande valore aggiunto, soprattutto in questo momento.

Panini, piadine, panciotti e toast, tutta la Gamma Amoretti insomma, vengono confezionati in atmosfera controllata, seguendo le più rigide norme igieniche e garantendo al prodotto una durata più lunga senza perdere in gusto e freschezza.

Chi non dispone della mensa aziendale infatti, può recarsi in un ristorante o tavola calda per acquistare del cibo d’asporto (magari prenotato prima per non perdere troppo tempo). Oppure ci si può portare il pranzo da casa, che dovrà essere consumato in ufficio, o in un locale appositamente attrezzato dall’azienda e dotato di tutte le misure di sicurezza.

Ecco alcuni consigli per la pausa pranzo:

  • Combina sia carboidrati che proteine, senza esagerare con le porzioni
  • Abbina sempre della verdura fresca
  • Perchè non ti “appassisca” l’insalata nella lunch box, scegli verdura “consistente” che puoi condire prima e che resta buona anche dopo aver macerato un po: finocchi, zucchine tagliate a julienne, carote, peperoni, pomodori, crauti, cavolo verza, daikon, ecc…
  • Se hai delle foglie di insalata, ricorda di tenerle in fresco e condirle solo all’ultimo, se no po “appassiscono”.
  • La pausa pranzo è perfetta per poter pianificare pasti equilibrati e programmare spesa e cucina.
  • In questo periodo in cui le uscite sono comunque regolamentate e non si è ancora usciti dall’emergenza, meglio continuare a uscire poco per fare la spesa. Avere menu pianificati aiuta a non dover cucinare ogni giorno e a non dover uscire spesso per acquistare quello che manca. Il prossimo fine settimana quindi, o prima di andare a fare la spesa: provate a pianificare un po i vostri menu. Da li sarà più semplice calcolare quantità e combinazioni, acquistare tutto in una volta e non buttare via nulla.
  • Impiegate vecchi barattoli puliti per la salsa o contenitori ermetici per le vostre porzioni di frutta. Potete anche prepararvi una macedonia di stagione, arricchita con anche frutta secca.
  • In ufficio o in azienda sarà più facile fare spuntini sani ed equilibrati se vi sarete già organizzati prima con frutta o verdura (se preferite il salato, sedano e carote sono perfetti come spezzafame quando fa caldo).
  • Se avete il microonde al lavoro, una piadina Amoretti è perfetta da gustare anche in pausa pranzo. Altrimenti, la gamma panini è ideale per tuffarsi ogni giorni in sapori, pani, farine, farciture, sempre diversi, senza dover fare nulla che non sia trovarsi un posto tranquillo e aprire la confezione. I panciotti sono un’altro prodotto Amoretti che si gusta anche a temperatura ambiente. E visto che sono avvolti da pane arabo, a noi piace molto abbinarli a hummus di ceci o insalata a cubetti di cipolla di Tropea( che è di stagione, non lascia “ricordi” e comunque tanto siete a distanza di sicurezza in questo periodo, tanto vale approfittarne!) con pomodori e prezzemolo.

Scopri una ricetta da provare subito!

Condividi