I prodotti Amoretti, piadine, toast o panciotti, sono gli alleati perfetti per un aperitivo a casa o improvvisato a fine giornata. Sono già pronti, ma sono fatti “con amore”, con passaggi a mano, controlli rigorosi e tante farciture diverse per accontentare i gusti di tutti.

Vengono utilizzati salumi e formaggi dei migliori produttori italiani ed europei. Basta un po’ di fantasia nei tagli e divertirsi con gli abbinamenti per realizzare tante proposte per un aperitivo casalingo gourmet senza impiegare ore ai fornelli.

Ti garantiscono velocità e freschezza, senza rinunciare alla qualità. Anzi, dando un tocco di artigianalità in più al tuo precena.

Sono lontani i tempi in cui l’aperitivo si riduceva qualche nocciolina salata mangiucchiata di fretta. L’happy hour è sempre più un’occasione sociale per stare con gli amici, rilassarsi dopo una giornata di corsa, gustare qualcosa di originale e sfizioso. E sta passando anche l’abitudine di approfittare dell’occasione per riempirsi la pancia come se non ci fosse un domani di qualsiasi cibo riescano a contenere dei piattini di plastica traballanti.

L’aperitivo a casa: idee e consigli

C’è sempre più attenzione invece alla qualità, all’aspetto, alla presentazione: fattori che non diventano meno importanti solo perché si tratta di uno sfizio “secondario”. Meglio pochi assaggi ma di prodotti buoni, fatti con cura.  Soprattutto se l’aperitivo è organizzato a casa.

Per realizzare un aperitivo perfetto a casa devi ricordarti di seguire poche e semplici regole, da cui però il successo dell’evento può dipendere. Scegli le materie prime con cura: meglio pochi assaggi ma buoni che tante “schifezze” disseminate su piattini di plastica per la stanza.

Approfittane per far conoscere ai tuoi ospiti qualche prodotto della tua zona, qualche chicca che hai scoperto nella tua bottega preferita, qualche prodotto originale.

L’idea è organizzare qualcosa di veloce, semplice, informale, ma cool. Informale non significa poco curato, ma un ambiente che ti permette di rilassarti, senza rinunciare alla qualità.

Cosa preparare

Le piadine Amoretti sono ideali per l’aperitivo a casa o improvvisato a fine giornata. Sono farcite a mano con salumi e formaggi di alta qualità e puoi scaldarle e servirle in tantissimi modi. Oggi te ne raccontiamo uno.

In questa ricetta proposta dallo chef ti spieghiamo come realizzare un aperitivo a casa goloso e saporito, in pochissimi passaggi e con un budget economico, grazie proprio alle piadine Amoretti e a pochi altri ingredienti.

Ti bastano dei bastoncini di legno per spiedini, patate, qualche salsa colorata di accompagnamento e il tuo cocktail preferito.

Le patatine le abbiamo fatte fritte come quelle che si trovano al bar, ma con il tocco in più dall’essere offerte belle calde e fatte in casa, così sai che patate e quale olio è stato usato: il tuo!

Arreda il tuo spazio per l’aperitivo in modo funzionale, con piatti “veri” e tovaglioli colorati. Stupisci i tuoi ospiti con i contenitori: vassoi di materiali differenti, atmosfera luminosa ma non troppo, con punti luce negli angoli giusti della stanza, che non accecano ma valorizzano la mise en place.

Piadina-spiedino

I protagonisti dell’aperitivo perfetto anche a casa sono loro: drink e stuzzichini. Il partner ideale per questo è la piadina: è buona, è facilissima da riscaldare, è disponibile di diverse farciture già pronte e tagliata a pezzetti diventa un originale spiedino finger food. Abbinala con delle patate fritte ma fatte in casa, che ricordano quelle confezionate ma hanno l’aspetto e il sapore di chi ha dedicato del tempo a prepararle. Proprio come gli Amoretti. Semplice, ma buono.

Spiedini di piadine Amoretti al crudo e formaggio con patate al forno, maionese e ketchup fatti in casa

Quello che amiamo delle piadine Amoretti è che pur essendo un prodotto già pronto all’uso, è fatto con prodotti di prima qualità in maniera artigianale. Così tanto che è quasi un peccato “limitarsi” a gustarle quando sei di fretta o in viaggio. Perchè non sfruttarle di più in cucina anche in altri contesti? Con le piadine scaldate in padella puoi creare dei golosi spiedini per il tuo aperitivo a casa. Ma visto che sono fatte a mano, ti proponiamo di abbinarle a qualcosa di semplice, ma fatto in casa, facile e veloce. Come una profumata porzione di patate fritte al momento con, ketchup e maionese fatti in casa. Gran parte del lavoro puoi farlo in anticipo, anche il giorno prima. Mentre le patate cuociono puoi scaldare le piadine in padella. Ti basteranno pochi minuti per portare tutto in tavola e abbinarlo con i tuoi piatti preferiti. Un’idea perfetta per un aperitivo ma anche un dopo cena. 
Porzioni 3 persone

Ingredienti

  • 2 piadine Amoretti al prosciutto crudo e formaggio calcola una piadina in meno rispetto al numero di persone che partecipano all’happy hour
  • 300 gr patate
  • olio extravergine d’oliva
  • olio per friggere
  • aromi ed erbe di stagione
  • sale
  • pepe

Per la maionese:

  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 0,5 cucchiaino senape/mostarda facoltativo
  • 0,5 limone spremuto solo il succo
  • 50 cl vino bianco
  • olio extravergine d’oliva

Per il ketchup:

  • 350 gr passata di pomodoro
  • 2 cucchiai concentrato di pomodoro
  • 0,5 bicchiere aceto di vino rosso
  • 1 pizzico noce moscata
  • 2 foglie alloro
  • 10 gr maizena
  • 1 cucchiaio senape
  • 3 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio zucchero
  • 1 punta di paprika piccante
  • q.b. pepe
  • q.b. sale
  • peperoncino

Istruzioni

Per gli spiedini di piadine:

  • Scalda le piadine come da istruzioni sulla confezione in una pentola antiaderente ben calda per pochi minuti.
  • Tagliale a listarelle spesse di circa due centimetri o a triangolini.
  • Infila i pezzetti di piadine in un bastone di legno da spiedino.
  • Porta in tavola con il resto
    Puoi anche tagliare prima le piadine a pezzetti, fare lo spiedino e scaldarle così o in forno già caldo per pochi minuti o in padella. 
    Non aggiungere altro, sono già buonissime così!

Per le patatine fritte homemade:

  • Sbuccia le patate, lavale e asciugale bene
  • Tagliale a fettine sottili
  • Intanto porta abbondante olio di semi per friggere a temperatura. Ti accorgi che ha raggiunto il calore ideale quando gettano una briciola nell’olio viene circondata da bollicine. Getta le patate a fettine nell’olio, poche alla volta, e quando diventano belle dorate toglile dalla pentola con la schiumarola e adagiale in una coppetta, se vuoi foderata con carta paglia. Prosegui così per ogni gruppetto di patatine, salale e portale in tavola ben calde.

Per la maionese fatta in casa:

  • Apri le uova dividendo il tuorlo dall’albume. Tieni solo i rossi e mescolali in una terrina con un pizzico di sale e di mostarda o senape se ti va. Mescola aggiungendo a filo l’olio, seguendo sempre lo stesso senso.
  • Aggiungi olio e continua a mescolare sempre nella stessa direzione finché non hai raggiunto la consistenza giusta.
  • Dopo qualche minuto la maionese inizierà a montare, cioè a diventare una salsa soda e più “densa”. È il momento di aggiungere il vino e il succo del limone. Sempre poco per volta, sempre continuando a mescolare. Aggiungi ancora un po’ di olio e assaggia spesso.
  • Mescola e assaggia fino a sapore e consistenza desiderata. Metti in delle piccole ciotole di terracotta e conservale in frigo fino a una decina di minuti prima di preparare il tavolo.

Per il ketchup fatto in casa:

  • Scalda la passata di pomodoro a fuoco medio e aggiungi il concentrato di pomodoro, mezzo bicchiere di aceto rosso, la noce moscata e tutti gli altri ingredienti. Aggiungi tutti gli altri ingredienti e fai cuocere per circa mezz’ora abbondante. Se vuoi addensare la salsa, puoi aggiungere poca maizena stemperata in poca acqua. 

Note

Il consiglio antispreco: puoi utilizzare gli albumi per fare delle piccole frittatine con solo il bianco dell’uovo, aggiungendo gli ingredienti che preferisci. Oppure, mescolarli a dello zucchero a velo e fare delle meringhette. Monti gli albumi a neve ben ferma, aggiungi lo zucchero incorporandolo mescolando dal basso verso l’alto. Disponi le meringhette su una teglia ricoperta da carta da forno aiutandoti con un cucchiaino per fare le forme. Inforna a circa 100 gradi per un’ora e mezza circa.
Condividi