Less is more diceva Coco Chanel, “meno è meglio”. Insomma: non c’è bisogno di quintali di portate e ricette complesse per rendere un picnic davvero chic. E ve lo dimostreremo con questo post.

Il picnic (si scrive così, non pic nic staccato) è un pasto consumato all’aperto, di solito durante una passeggiata. Deriva dal francese “pique-nique”, parola composta dal verbo piquer nel senso di “piluccare”, e probabilmente da nique che significava “piccola cosa”.

Oggi significa tutte quelle occasioni in cui si consuma un pasto “per terra”: in un giardino, sull’erba, in terrazza. Se ci sono un cestino, una tovaglia a quadri e delle persone sedute sopra che stanno mangiando, allora quello è un picnic.

Noi oggi facciamo un altro passo avanti, e senza togliergli l’anima rurale e autentica, trasformiamo il picnic in un’occasione chic per consumare un pasto, un aperitivo o una merenda nel giardino di casa, in terrazzo o altrove. Se non hai il classico cestino da picnic non preoccuparti: puoi utilizzare delle casse di legno, dall’aspetto un po’ shabby, per portare alimenti e attrezzature, e trasformarle poi in tavolini e appoggi dove mettere alimenti e oggetti.

Oggi oggetto e ogni ingrediente decorano e sono qualità, tutto ha uno scopo ben preciso. Chic ed essenziale, proprio come raccomandava Madame Chanel.

Il miglior tributo per una piadina? Renderla protagonista  di qualcosa che riguardi il viaggio. La piada nasce proprio come cibo da passeggio, e portarla con sé in gite o spostamenti è significa utilizzarla per lo scopo per cui è nata: lo street food.

Così gustosa e versatile, la piadina però può dare il meglio di se anche in altre occasioni: l’abbiamo già vista in versione sfiziosa trasformata in spiedino per l’aperitivo a casa) oggi la vediamo regina assoluta in un picnic chic, essenziale, ma allo stesso tempo originale.

Come arredare un picnic chic?

Scegli tovaglioli e una grande tovaglia che si “abbinino” con le pietanze. Anche se ami i colori, non strafare: telo e addobbi devono essere lo sfondo, gradevole ma non troppo vistoso, dove far spiccare i “protagonisti” del momento; gli alimenti.

Abbiamo scelto come protagonista proprio lei, lo street food da “viaggio” per eccellenza: la piadina, nel suo ripieno più evergreen, prosciutto crudo e formaggio.

Tra i colori tenui si accendono i colori dei bicchieri colorati, fiori e  “piccoli soli”: le fette di ananas grigliato, dolcezza che conquista tutti.

Ricorda: per questo tipo di picnic shabby chic la plastica è bandita: per una questione ecologica per una di eleganza. Porta con te piatti “veri” oppure cerca nei negozi quei piatti di carta che sembrano veri. Ne esistono in commercio alcuni, anche riutilizzabili, con decori e colori davvero originali.

Organizzatevi con due teli: uno per appoggiare piatti e buffet, l’altro per adagiarsi a mangiare. In un cestino potrete mettere le posate (non di plastica) in modo che si possano “pescare” facilmente.

Il menu per il picnic chic

Cibi semplici eppure ricercati, tocchi di colore che arricchiscono vista e gusto, materie prime di qualità ma non “appariscenti”: questi gli ingredienti per il perfetto menu per un picnic elegante.

La protagonista è lei, la piadina. Ma una piadina di qualità, fatta con ottime materie prime. A lei si abbinano prodotti semplici ma ricercati. Come le uova di lompo, rosse e scure, un’alternativa di gran gusto al caviale, ed anche più economica. Diventano il dettaglio colorato di crostini di pane abbrustolito e burro salato.

Come dessert per il picnic, fette di ananas grigliato. Sono preferibili a una macedonia, perchè non “perdono” acqua durante la giornata e restano più sode e dolci.

Il trucco in generale è trovare un alimento “portante” per il picnic, facile da mangiare e che non perda liquidi o altro durante il trasporto. E abbinarlo a tanti assaggi e finger food da combinare al momento.

Acque aromatizzate e tisane fredde al posto delle bibite zuccherate o gassate regalano colore e gusto al picnic senza appesantire inutilmente. Il caffé preparalo prima e mettilo in un thermos. Oppure, se è una giornata particolarmente calda, prepara del caffé e del té freddo per tutti.

Piadina e ananas scottati con crostini gourmet

Non è una vera e propria ricetta in senso stretto, ma una specie di lista di istruzioni per organizzare un picnic velocemente ma con stile. Gli “ingredienti” saranno la base delle portate principali che potrai utilizzare per il tuo pranzo sull’erba. Nulla ti vieta di aggiungere sapori e colori a seconda della tua fantasia. Le piadine sono alleate perfette ottime da gustare in un’occasione di questo tipo, la frutta grigliata porta dolcezza senza appesantire o perdere acqua durante la giornata. I crostini sono la nota di colore da piluccare che sostituisce l’aperitivo.

Ingredienti

  • 4 piadine Amoretti crudo e formaggio
  • 2 ananas maturi
  • 1 filone di pane per i crostini
  • qb burro salato
  • 200 gr uova di lompo rosse e nere

Istruzioni

  • Scalda le piadine su entrambi i lati con una padella per due minuti girandole da entrambi i lati o in forno per pochi minuti a 150 o 160 gradi (con forno ventilato) o a 189 gradi (forno statico) e tagliale a metà. Mettile in un contenitore ermetico.
  • Mentre il forno raggiunge la temperatura, taglia il pane per i crostini e mettili a dorare qualche minuto in forno quado è caldo. Mettili in un contenitore ermetico
  • Pulisci l’ananas, taglialo a fette spesse, spennellalo con poco olio di semi e griglialo su una pentola antiaderente o una griglia ben calda. Se vuoi, puoi aggiungere un po’ di zucchero sul frutto prima di grigliarlo per aumentare la caramellizzazione e un po’ pizzico di sale per un contrasto agrodolce. 
  • Lascia intiepidire le fette e poi inseriscile in un contenitore ermetico.
  • In una borsa frigo inserisci le uova di lompo nella loro confezione, il burro (metti tutto in contenitori ermetici, perchè quello che avanza dovrai riportarlo indietro), l’ananas e le piadine nei loro contenitori chiusi, le bevande e tutto il fresco che intendi portare al picnic.
  • Una volta allestita la location, appoggia le casse come se fossero dei piccoli tavoli, apri la borsa frigo e disponi gli alimenti sui piatti.
  • I crostini li “assemblerete” direttamente sul posto. 
  • Se invece il picnic è nel giardino di casa o in terrazzo, puoi preparare piadine e ananas al momento e i crostini invece prepararli in anticipo e portarli in tavola, pardon, sul prato, già pronti serviti su un vassoio colorato.
  • Buon picnic!
Condividi