Questo è il periodo della cosiddetta Estate di San Martino, un intermezzo tiepido, secondo la cultura popolare, prima del grande freddo invernale. Non esiste una data precisa per individuarla, si tratta grossomodo del periodo a metà novembre, di solito caratterizzato da un lieve innalzamento delle temperature che rende l’autunno più dolce.

Il momento perfetto per godersi un pomeriggio all’aperto, uno spuntino tra le foglie colorate di rosso, in un bel parco per ammirare il foliage.

L’autunno infatti è ancora l’ideale per un picnic o un after work all’aperto al tramonto. Anzi, per certi versi è ancora meglio, perchè ci permette di gustare prodotti e consistenze che non potremmo mai durante l’estate a causa di caldo e sole.

Come allestirlo

piadina e vino
Vino rosso, taglieri per appoggiare le pietanze, alimenti facili da consumare all’aperto: e il picnic autunnale è servito!

Il picnic autunnale vuole una bella bottiglia di vino rosso, cestini di vimini, un bel telo impermeabile da stendere sull’erba su cui mettere sopra plaid caldi e tovaglie. Puoi anche mettere tovaglie diverse sopra un telo impermeabile e allestire per ogni tuo ospite una postazione con un plaid ciascuno, per coprirsi se la temperatura dovesse abbassarsi troppo. Puoi trasportare con te anche qualcosa di caldo o tiepido, mettendo i cibi in contenitori termici lavabili, ma attenzione alle consistenze. Tutto deve essere comodo da afferrare e assaggiare, senza troppi rischi di macchiare o “sbrodolare” per terra…

Ad esempio, si a un risotto tiepido alla zucca, no a una zuppa all’aperto.

Qualche idea per un picnic autunnale: cosa portare da mangiare

Panini, ma anche frutta, dolci, finger food. E se hai un contenitore termico per alimenti, anche qualcosa di caldo

La tavola ideale prevede panini, toast, frutta di stagione, frutta secca o castagne da piluccare, un tagliere di salumi. Usa taglieri in legno e casse in legno (quelle dell’ortofrutta per intenderci) come stand per posizionare gli alimenti. Puoi fare delle isole tematiche: in una scatola la frutta, in un’altra salumi e formaggi sciolti e frutta secca, in un’altra panini, piadine, bocconcini di focaccia farciti in modo diverso, anche in versione veg.

Puoi impiegare vasi di vetro di diverse dimensioni per mettere la verdura in accompagnamento, già lavate e tagliata a listarelle, o qualcosa di dolce facile da gustare all’aperto. Il bello dell’autunno è che puoi portare con te cioccolatini senza che si sciolgano, e piccoli finger food come pausa finale dolce al termine del pasto.

picnic autunnale

Cosa portare da bere a un picnic autunnale

Per il tuo picnic puoi portare da bere vino, bollicine, ma anche thermos con te caldo, caffé, vin brulé, tisane profumate alla cannella, pezzi di frutta.

Picnic ecosostenibile

No a piatti e stoviglie di plastica usa e getta. La tavola sarà molto più bella con posate e stoviglie in materiale riciclabile sulle tonalità del rosso o del legno naturale. Un tocco di eleganza in più che fa bene anche all’ambiente.

Ricorda di portare contenitori o sacchetti per differenziare i rifiuti una volta terminato il picnic, di ripulire la postazione e di portare via la spazzatura. Puoi utilizzare posate e piatti da campeggio riutilizzabili. Esistono anche le stoviglie compostabili, da buttare a fine pasto con i residui di cibo nella raccolta dell’umido. Esistono anche kit monouso biodegradabili per picnic.

Leggi anche:

Condividi