È sempre la solita storia: le feste sono finite, ci siamo lasciati andare a delizie che aspettiamo con ansia tutto l’anno e ora siamo alle prese con la dieta detox, come funziona? E ha davvero senso farla? Sono domande che ci facciamo un po’ tutti quando ci infiliamo in diete impossibili, quasi punitive, per recuperare sul gonfiore, cellulite e chili guadagnati davanti al tabellone della tombola con il panettone a portata di mano.

Ma quindi questa dieta detox come funziona? E funziona?

SPOILER: non ci sono bacchette magiche o incantesimi.

Alimentazione per sportivi: una vita sana e golosa

Colazione salata: cosa mangiare per ripartire con energia e restare in linea

La merenda ideale per bambini: trucchi e consigli

Come fare detox

Cominciamo con il dire che per fare detox non servono beveroni, digiuni pazzi, privazioni eccessive o estremismi. I chili in più, se davvero ci sono, si eliminano facilmente rientrando nelle buone vecchie abitudini. Bisogna ricominciare a mangiare bene, negli orari giusti ed eliminare gli spuntini extra, tutte quelle calorie in eccesso che il nostro corpo fa fatica a eliminare. Se vi sentite particolarmente appesantiti o avete necessità di mettere a riposo fegato e stomaco, la prima cosa da fare è introdurre più frutta e più verdura. Comprate verdura di stagione, trovate nuove ricette gustose con cui servirla in tavola, e tamponate il calo di zuccheri con cruditè e mele croccanti. La componente croccante delle verdure crude e della frutta aiuta a livello psicologico a creare il tanto ambito senso di sazietà.

La frutta aiuta a dare un boost di sapore a fine pasto, e gli agrumi di stagione sono deliziosi anche per arricchire una caraffa di acqua e aiutarci a completare il nostro obiettivo di 1,5 litri al giorno. Tagliate a fette il limone, aggiungete qualche mirtillo e il gioco è fatto. Le acque aromatizzate sono perfette anche da versare in una borraccia da portare in ufficio. Non vi faranno dimagrire ma sono un piacevole diversivo.

Dieta detox: cosa mangiare

A parte l’incremento di frutta e verdura nella dieta quotidiana, un ottimo modo per iniziare il vostro detox è eliminare gli zuccheri in eccesso. Evitate i dolci, soprattutto quelli industriali. Ci sono modi furbi per appagare quella voglia improvvisa di dolce, come schiacciare le banane congelate e frullarle. In questo modo otterrete una sorta di gelato cremoso che rappresenta una perfetta merenda sana e senza zuccheri aggiunti. Fantastica anche per chi è intollerante al lattosio. Se siete amanti del cioccolato, sceglietelo fondente: un quadratino di cioccolato dopo cena aiuterà a rilassarvi e a dormire meglio.

Eliminate l’alcol, sono molti quelli che decidono di fare un mese alcol free alla fine dell’anno. Optate piuttosto per qualche mocktail delizioso. Durante la giornata, soprattutto nei mesi più freddi, aiutatevi con delle tisane: scegliete il vostro gusto preferito e preparatene una per un momento di pausa. Non aggiungete zucchero, godetevi il sapore del gusto naturale. Tisane detox, quali sono? Nessuna. Non esistono tisane detox, esistono solo ingredienti che aiutano l’organismo nelle sue normali funzioni. Non attribuite poteri magici alla tisana: non è una pozione. Se vi piace il sapore della liquirizia provatene una al finocchio, vi aiuterà a drenare i liquidi in eccesso.

Detox: cosa evitare

A parte gli zuccheri inutili di cui abbiamo già parlato, non è necessario eliminare nulla dalla propria dieta per perdere peso. Basta trovare un equilibrio tra carboidrati e proteine. Togliere completamente i carboidrati dalla vostra routine vi farà sicuramente risparmiare calorie, ma non avrà effetti positivi a lungo termine, se non riprendere peso non appena verranno reintrodotti. Meglio diminuirne la quantità, accompagnare sempre carboidrati e proteine per aiutare il corpo a bruciare le calorie extra e assecondare il vostro corpo e i suoi bisogni.

Una piadina con prosciutto cotto e formaggio è un ottimo esempio di pasto equilibrato: i carboidrati sono nella misura giusta e vengono accompagnati dal giusto quantitativo di proteine. Non aggiungete grassi, tostate in padella la piadina e accompagnatela con una buona insalata mista o un mix di verdure grigliate per completare il pasto.

Dove trovare i prodotti Amoretti

Condividi