Il toast croque monsieur è una golosissima ricetta francese che trasforma il vostro toast in un capolavoro di cremosità. Servono un buon toast ripieno con materie prime buone, besciamella possibilmente fatta in casa bella cremosa, formaggio Gruyere o anche il nostro gustoso Parmigiano Reggiano, per creare una bella crosticina al finale.

Il croque monsieur non è di solo appannaggio francese. Negli Stati Uniti si trova sotto il nome di grilled cheese, mentre in Italia la versione del celebre Harry’s Bar di Venezia divenne famosa. In Grand Bretagna si trova il Welsh Rarebit, versione gallese del croque monsieur.

Le origini del croque monsieur

Le sue origini pare però siano australiane: si dice che fosse usanza degli aborigeni creare un alimento tostato sul fuoco vivo. Nella sua forma più nota però, cioè un toast coperto con formaggio gratinato, il croque-monsieur sarebbe stato offerto per la prima volta nel 1910 nel menu di un caffè parigino, situato sul boulevard des Capucines.

Nel 1919, lo scrittore Marcel Proust fece riferimento al panino nel suo famoso libro “All’ombra delle fanciulle in fiore”.

Perchè si chiama croque monsieur

L’origine del nome rimane incerta. La parola “croque” designa di solito il semplice pane bagnato nell’uovo sbattuto prima di essere tostato. Si può immaginare che a Parigi, alcuni signori (monsieurs, in francese) avrebbero ordinato un croque, perché era veloce e caldo, e da lì avrebbero dato il nome al panino.

Lo studioso René Girard, nel suo libro “Storia delle parole della cucina francese” pubblicato nel 1947. Secondo lui, all’inizio del 20 ° secolo, il proprietario del bistrot parigino “Le Bel Age “, Michel Lunarca, che aveva una strana reputazione di cannibale, probabilmente diffusa dai suoi concorrente, avrebbe offerto un panino diverso, tipo toast, per sostituire la baguette che mancava. Un cliente chiese quindi che carne contenesse il panino e l’oste rispose, con tono scherzoso: “Della carne di gentiluomo, ovviemente” (de la viande de monsieur, in francese)… Dal giorno dopo, l’oste del locale mise in menù provocatoriamente il panino “croque monsieur”.

La ricetta

La ricetta del croque monsieur è davvero facilissima ma vi permette di portare in tavola qualcosa di davvero sfizioso, soprattutto per un brunch o una colazione salata, magari assieme a croque madame e pain perdu… (leggi anche: French toast, croque monsieur, croque madame, pain perdu…che differenza c’è?)

Il classico toast diventa un’esplosione di golosità…una piccola concessione che possiamo permetterci ogni tanto, che ne pensate? Ecco come prepararlo.

Croque Monsieur

La ricetta del classico toast francese croque monsieur, un'esplosione di cremosità con besciamella, formaggio e una passata in forno a gratinare. Ecco come prepararlo a casa in pochissimi minuti

Ingredienti

  • 1 toast Amoretti prosciutto e formaggio a testa
  • besciamella
  • qb formaggio gruyère grattugiato o Parmigiano Reggiano grattugiato
  • qb noce moscata

Istruzioni

  • Cominciate tagliando i bordi del toast (con gli avanzi, potrete preparare un tortoast) e preparando la besciamella (o scaldando leggermente della besciamella già pronta)

Per la besciamella

  • Per preparare la besciamella sciogliete 100 grammi di burro in un pentolino, aggiungete quando sarà fuso 100 grammi di farina e mescolate con una frusta per evitare i grumi. A parte scaldate un pentolino con i litro di latte. Aggiungete poco sale e noce moscata. Versate lentamente il latte nella pentola col burro e farina mescolando. Rimettete sul fuoco per circa 5 minuti, fino ad aver ottenuto una besciamella liscia e cremosa della densità desiderata.
  • Disporre i toast su una teglia e preriscaldare il grill del forno a 180
  • Versare la besciamella sopra ciascun toast
  • Guarnire con formaggio grattuggiato e infornare sotto il grill del forno per una decina di minuti, o finchè la superficie sarà gratinata.
Condividi