Dopo il lungo periodo delle feste di Natale è sempre difficile tornare alla normalità. Per fortuna c’è ancora l’Epifania, che tutte le feste porta via, e l’arrivo della Befana. È proprio nella notte tra il 5 e il 6 gennaio che la simpatica vecchina con le scarpe tutte rotte inforca la sua scopa e va a distribuire calze piene di doni e dolcetti ai bambini che si sono comportati bene. Chi ha detto che la calza dev’essere solo dolce? A noi piace salata! Cosa ne dite quindi di preparare una calza della Befana salata per i vostri bambini? Ecco qualche idea per una calza della Befana fai da te.

Com’è nata la tradizione della calza della befana?

Prima di vedere come riempire la calza e preparare una bella sorpresa ai vostri bambini, vogliamo raccontarvi com’è nata la tradizione della calza della Befana.

Secondo una leggenda risalente intorno al XII secolo, la nascita di questa tradizione sarebbe collegata ai Re Magi. Questi, non riuscendo a trovare la strada per Betlemme, chiesero informazioni ad una vecchietta che sgarbatamente si rifiutò di ascoltarli. In seguito, la donna pentitasi di tale azione preparò un sacco pieno di dolci e si mise a cercarli, fermandosi ad ogni casa a donare dolciumi ai bambini nella speranza che uno di essi fosse il piccolo Gesù. Da allora questa vecchietta nella notte tra il 5 e il 6 gennaio girerebbe per il mondo, facendo regali ai bambini, per farsi perdonare. 

La Befana nel tempo si è configurata come una strega benevola, generosa dispensatrice di frutti della terra. I suoi doni alimentari quali frutta secca, mele, arance, vanno letti come offerte primiziali, che, richiamando i semi della terra, vengono ad esercitare una funzione propiziatoria.

Ma come mai nella notte della befana c’è la tradizione delle calze? Si presume che queste abbiano acquisito tale valore per la doppia valenza di indumenti indispensabili contro il freddo e di contenitori perfetti a disposizione di chiunque. L’uso di mettere doni (caramelle, frutta secca, mandarini ecc.) all’interno di una calza appesa al focolare nella notte della befana avrebbe un valore propiziatorio e di rinnovamento per l’anno nuovo.

Cosa mettere dentro la calza della befana

Arriviamo quindi alcol del nostro articolo: come riempire della calza della Befana in modo originale? Come dicevamo, a noi piace riempirla di spuntini salati. 

Per prima cosa scegliete una bella calza ampia, di iuta, di panno colorato o di lana, poi fate una selezione dei prodotti che potrebbero più piacere ai vostri bambini: noi consigliamo un MaxiToast, una ciabattina e un panciotto. Un concentrato di gusto già pronto e confezionato per essere mangiato. Ovviamente non può mancare qualche caramella, mandarino e un po’ di frutta secca di accompagnamento.

Poi scegliete il punto ideale in cui appenderla (il camino, davanti all’entrata della porta o in camera dei bambini) e il gioco è fatto. 

Potrebbe interessarvi anche:
La merenda per Babbo Natale
Buffet di Natale, tante idee un aperitivo delle feste

Condividi