Un’alimentazione sana dovrebbe essere l’obiettivo di tutti, questo vale anche per chi ha una vita attiva, anzi l’alimentazione per sportivi è particolarmente importante. Quando il vostro corpo fa attività fisica consuma più energia (calorie). Questo può aiutare nel controllo del peso ma anche nella perdita del peso. Fare attività fisica potrebbe indurre il vostro corpo a chiedere più cibo per rimpiazzare l’energia extra utilizzata, quindi bisogna fare molta attenzione al tipo di cibo che ingeriamo. È molto importante anche mantenersi ben idratati. Seguire un’alimentazione per sportivi corretta può avere diversi vantaggi:

  • vi permette di migliorare le vostre performance nello sport che praticate
  • riduce il rischio di malattie e infortuni
  • assicura un recupero ideale dopo l’attività o il vostro programma di allenamento

Leggi anche:

Amoretti e lo sport: i nostri valori

Quanto influiscono sport e dieta nell’attività lavorativa

Alimentazione corretta per sportivi amatoriali e atleti professionisti

L’alimentazione corretta per sportivi dipende dal tipo di attività svolta e dalla sua intensità. Questo può variare molto: da chi comincia solo a essere un po’ meno sedentario, chi abbraccia le linee guida di 150 minuti di attività moderata alla settimana, chi ha un livello più alto e si allena per le maratone o partecipa a sport di squadra e infine ci sono gli atleti professionisti. L’alimentazione degli sportivi di professione, come le nostre ragazze del Volley Cus Parma, è parte integrante dell’allenamento e segue i consigli e i piani alimentari dettati da dietisti e qualificati nutrizionisti sportivi che seguono gli atleti da vicino.

Per chi vuole perdere peso, alimentazione sana per sportivi e movimento

Fare attività fisica aumenta il dispendio energetico (le calorie bruciate), perchè l’energia extra è necessaria per contrarre i muscoli, aumentare il ritmo della respirazione insieme al battito cardiaco e accelerare il metabolismo. Ma è difficile perdere peso solo pensando a un incremento di attività fisica, resta fondamentale un’alimentazione sana e il controllo delle calorie assunte. I programmi per la perdita di peso più efficaci includono sia una dieta controllata che dello sport, esattamente come succede per gli atleti di professione. È molto importante proseguire con lo sport anche dopo aver perso peso per mantenere il corpo in salute. Ma i benefici dell’attività fisica vanno oltre le calorie bruciate: aiutano a preservare il tono muscolare e aumentano la percentuale di muscoli nel corpo. Fare attività fisica inoltre riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e malattie croniche. Mangiare bene significa avere performance sportive migliori, ma anche avere un recupero più veloce e semplice a fine attività.

Il cibo è energia: l’importanza dei carboidrati

Il ruolo principale dei carboidrati nell’attività fisica è proprio quello di fornire energia. Se la dieta di un atleta non contiene abbastanza carboidrati, è probabile che ne risenta la sua performance, ma anche il recupero. I carboidrati sono la chiave anche dell’energia del cervello oltre che dei muscoli. Il corpo può accumulare carboidrati nei muscoli e nel fegato sotto forma di glicogeno, scorte che poi userà durante l’attività fisica. Questi depositi di glicogeno però sono limitati, per cui è importante che siano ben riforniti prima di cominciare l’attività. Il glicogeno è fondamentale proprio alla partenza e durante i momenti di accelerazione.

Per una buona dose di carboidrati prima di una corsa ci sono le focaccine Amoretti: piccole, pratiche e pronte da mangiare per darvi la carica di cui avete bisogno. Anche a fine attività è importante assumere carboidrati, lo sa bene Giulia Ghiretti, campionessa paralimpica di nuoto, che al termine dell’allenamento si concede volentieri un panino. “Ho concordato con il nutrizionista che è un recupero equilibrato dopo una sessione in acqua. Ogni pasto è importantissimo quando si fa sport: colazione, pranzo, cena, e come in questo caso anche lo spuntino. Soprattutto quando si fanno i doppi allenamenti, mangiare nelle pause è fondamentale per recuperare le energie”.

Condividi